Eventi Ospitati Centro Congressi Unione Industriale Torino http://www.centrocongressiunioneindustriale.itit <![CDATA[ La reputazione: costruirla è bene, mantenerla è meglio - Iscriviti al Workshop -----> Lunedì 23 gennaio, h. 18.00 ]]> Che cos'è e perché è così importante la reputazione delle persone e delle imprese? Partendo da alcuni casi (Wolkswagen o il più recente Samsung) quali sono gli elementi che la rafforzano e la indeboliscono. Di cosa dobbiamo tenere conto nel processo di sua costruzione? Se diamo per acquisito che la reputazione è somma di comportamenti, come agire senza il timore di sbagliare e senza rinunciare alla propria identità come marche, imprese, persone e città. Crisi, errori e reputazione, come evitarle e come agire in caso di. Sono solo alcune delle questioni che affronteremo con Gloria Origgi e Paolo Verri a cui potrete porre domande e curiosità.


Dal 1991 offriamo consulenza di branding a ciclo completo, dall’analisi di marketing alla formulazione di strategie, occupandoci della loro implementazione per lo sviluppo della marca nei settori del largo consumo, dei beni industriali, dell'ICT, dei media e utilities e della PA. Lavoriamo con rigore e creatività per generare una reputazione che abbia impatto duraturo.

 

ACCREDITO all'evento gratuito e fino ad esaurimento dei posti disponibili.

]]>
Workshop - CaruccieChiurazzi, Impresa di Comunicazione
<![CDATA[ Il welfare aziendale per la salute dell’impresa - PER ACCREDITARSI --->>> Workshop - Giovedì 1 dicembre dalle ore 18.00 alle ore 20.00 ]]> ll workshop vuole illustrare il ruolo sociale che spetta alle aziende che desiderano tutelare con la prevenzione la salute dei propri dipendenti. Attraverso l’esperienza di Cardioteam Foundation Onlus verrà illustrata l'importanza della prevenzione delle malattie cardiovascolari e l’opportunità per le imprese di inserirla tra i benefit sanitari da offrire ai dipendenti ed anche ai loro clienti. Completano lo scenario le testimonianze delle aziende che possono illustrare le buone pratiche di welfare aziendale.

]]>
Cardioteam Foundation Onlus
<![CDATA[ Opportunità di cooperazione ed investimento tra Italia e Stati Uniti del sud nel settore Automotive - Martedì 7 giugno 2016 ---> ACCREDITO EVENTO ]]> La Camera di Commercio Americana in Italia e lo Studio legale Baker Donelson presenteranno i vantaggi e gli incentivi regionali in loco. Le aziende italiane potranno sfruttare strumenti offerti da parte dei governi statali americani oltre alla collaborazione di università per un investimento di successo. Saranno inoltre evidenziate le tendenze del settore automobilistico nel sud-est degli Stati Uniti oltre alla presenza di OEM (Produttori di apparecchiature originali) e fornitori europei ed italiani già presenti nell’area.


L’incontro sarà presentato ed introdotto da Alberto Dal Poz, Presidente dei metalmeccanici torinesi, cui seguirà la tavola rotonda “L’internazionalizzazione dell'industria automobilistica italiana . Come investire nel sud-est crea opportunità per il Piemonte”. E’ prevista la presenza di FCA Group, Fonderie 2A Spa, Magneti Marelli Spa, GM Powertrain Europe Srl e ANFIA .

Gli studi legali Baker Donelson e Rodl & Partner chiuderanno gli interventi con una sintesi delle questioni incontrate dalle aziende italiane in espansione verso gli Stati Uniti, tra cui finanza di progetto, visti e immigrazione, fisco e società.


I lavori termineranno con il saluto istituzionale dei Rappresentanti americani degli Stati del Tennessee, Georgia, Mississippi e Alabama.


A seguire un light lunch per tutti i partecipanti.

 

]]>
Opportunità di cooperazione e investimenti tra Italia e Stati Uniti del Sud nel settore Automotive
<![CDATA[ BellaFactory - Dettagli Evento e Accredito - Giovedì 14 aprile, ore 9.00 ]]> BellaFactory è il primo sistema indipendente e super partes di audit e certificazione volontaria, ideato e sviluppato da Fondazione Ergo, che ottimizza il sistema produttivo e ridisegna la visione aziendale ispirandosi ai concetti di “buona produttività” e di “bella fabbrica”. Avvalendosi del bagaglio di esperienze internazionali maturate da Fondazione Ergo e del supporto di un comitato scientifico, BellaFactory contribuisce alla diffusione della cultura industriale mitteleuropea fondata sull’organizzazione scientifica del lavoro e sulla misurazione dei processi. Intrecciando competitività aziendale e benessere dei lavoratori, BellaFactory contribuisce alla sostenibilità del business, favorendo e certificando il miglioramento continuo della produttività rispetto a livelli di organizzazione Best in Class, lo sviluppo dell’ergonomia attraverso il controllo dei rischi per i lavoratori, la diminuzione degli sprechi, ovvero dei costi industriali. BellaFactory si pone in qualità di garante indipendente e neutrale tra le parti, che vigila sulla corretta applicazione dei modelli scientifici di organizzazione del lavoro e sulla stesura di contratti integrativi, facilitando inoltre il dialogo tra azienda, sindacato e lavoratori. 

Per approfondimenti visita il blog BellaFactory

 

Accredito all'Evento: http://ergo-mtm.it/pre/iscrizione-evento

]]>
Fondazione Ergo – MTM Italia: BellaFactory
<![CDATA[ Lo sviluppo del welfare aziendale nel cuore dell'impresa - Venerdì 27 novembre ore 18 - clicca qui per ACCREDITARTI ]]> Il secondo incontro proposto da Cardioteam Foundation Onlus nello stesso anno agli associati Unione Industriale vuole focalizzare quali siano gli apporti che la prevenzione delle malattie cardiovascolari può introdurre nelle politiche di welfare che le aziende offrono a tutela della salute dei propri dipendenti. Nel progetto “prevenzione aneurisma” portato avanti da Cardioteam Foundation Onlus a partire dal maggio 2014 sono stati coniugati due aspetti: la necessità di considerare la prevenzione delle malattie cardiovascolari come pratica “salvavita” alla stregua delle attività introdotte per i tumori e la sensibilizzazione delle aziende che hanno accolto la proposta per incrementare il benessere dei propri dipendenti. Durante l’incontro saranno illustrati gli aspetti della campagna di Cardioteam Foundation Onlus secondo le valutazioni dei vari protagonisti. Lo scenario sarà delineato da Giulia Mallone, ricercatrice Percorsi di Secondo Welfare, Centro di Ricerca e Documentazione Luigi Einaudi che illustrerà “Il Secondo Rapporto 2015 sul Secondo Welfare in Italia”.
Marco Diena, Cardiochirurgo Presidente della Cardioteam Foundation Onlus annuncerà invece i dati scientifici emersi dai risultati dello screening del cuore a cui sono stati sottoposti i oltre 6.500 pazienti che sono stati indagati durante la campagna. La campagna, che si è svolta utilizzando il CardioVan Medico, una postazione sanitaria itinerante installata nelle  piazze cittadine e all’interno degli stabilimenti per facilitare l’accesso ai dipendenti, ha avuto come obiettivo la diagnosi precoce delle patologie cardiache sulla popolazione a rischio, così da evitare complicanze serie e spesso mortali. L’aneurisma dell’aorta ascendente, per esempio, è una patologia maligna che può condurre alla dissezione o alla rottura della parete aortica; se non curata, può diventare fatale, ma sono anche altre le patologie rilevate che hanno permesso una cura immediata. Roberto Conte, di Gruppo Iren e Sandro Buzzi di Buzzi Unicem, aziende che hanno creduto fin dall’inizio della campagna nella sua validità, faranno un bilancio del progetto e si confronteranno con Mario Bernardinelli, Direttore del Fondo Sanitario Integrativo Gruppo Intesa Sanpaolo che sta lanciando ora un programma di screening cardiovascolare per i propri dipendenti. Per dare alle aziende anche una panoramica degli aspetti fiscali collegati alle attività di welfare Mario Montalcini, Commercialista e Revisore Contabile proporrà una relazione su La Responsabilità Sociale d'Impresa e il welfare aziendale, le buone prassi anche dal punto di vista fiscale.

 

]]>
Lo sviluppo del Welfare aziendale nel cuore dell'impresa
<![CDATA[ DAL RISPARMIO ALL'INVESTIMENTO PER IL RILANCIO DELL'OCCUPAZIONE, DELL'INNOVAZIONE E DELLA PRODUZIONE IN PIEMONTE - Giovedì 26 novembre ore 10 ]]> L'importante convegno promosso dall’AMMA, in collaborazione con lo studio Tosetti Value, in programma nella mattinata del 26 novembre tratterà di come avvicinare il risparmio privato agli investimenti in aziende eccellenti recuperando, in tal modo, significative risorse al definitivo rilancio dell’industria piemontese.

 

Si è deciso di pubblicare un libro, che viene editato da Egea-Bocconi e verrà distribuito a tutti coloro che parteciperanno al convegno.

 

Ecco le principali tematiche che verranno discusse nel corco dell'evento: 

  1. Il profilo del nuovo capitalismo indipendente. In base agli studi del principale studioso americano dell'imprenditorialità, William Baumol, esiste uno stretto rapporto tra il capitalismo "imprenditoriale" e il processo della crescita economica. Il capitalismo imprenditoriale è la molla dello sviluppo. Se si guarda alla storia economica degli ultimi 20 anni in Italia, non ci sono dubbi che questo nucleo particolarmente vitale vada ricondotto all'ascesa delle medie imprese. Tale parte del sistema industriale ha saputo reagire con efficacia alla crisi, a testimonianza che nell'organizzazione produttiva dell'Italia settentrionale esistono leve e punti di forza qualificati, seppure con un netto divario tra quanti operano sui mercati internazionali e quanti restano ancorati ad un mercato interno ancora poco vivace. Si deve tuttavia rilevare che oggi il capitalismo imprenditoriale italiano non possiede quei legami che nel passato hanno determinato la coesione e l'efficacia del nostro sistema economico. Da qui la necessità di orientare gli investimenti sul capitalismo imprenditoriale per farlo ridiventare la forza trainante di una nuova fase dello sviluppo italiano.

     
  2. Il quadro economico del nord-ovest, i motori dello sviluppo e i freni alla crescita. Il capitolo pone al centro dell'analisi la demografia di impresa del Piemonte, confrontata con lo scenario del nord-ovest. Lo scopo è di rendere gli operatori economici consapevoli delle opportunità e dei vincoli con cui la competizione globale rende necessario ed inevitabile confrontarsi. La struttura dell'assetto produttivo del Piemonte viene esaminata con le considerazioni che emergono dall'analisi della consistenza e dalla dinamica del risparmio privato nella nostra Regione. Ne emerge un quadro in cui si nota come ci siano in potenza risorse patrimoniali da indirizzare con strumenti innovativi verso forme di remunerazione legate all'investimento produttivo.

     
  3. Dal risparmio all'investimento. Tra il risparmio e l'investimento produttivo si sono costituiti nel tempo ostacoli difficili da superare. I tradizionali canali di finanziamento dell'industria non bastano più; occorre crearne nuovi. L'Italia e il Piemonte dispongono di un consistente accumulo di risparmio, la cui allocazione trascura tuttavia le possibilità offerte dal dinamismo di un sistema produttivo che potrebbe generare una crescita considerevole. Questo capitolo deve presentare un'analisi della struttura del risparmio italiano e delle cause che ostacolano il suo afflusso in direzione delle imprese più dinamiche. Possiamo ipotizzare che una percentuale, sia pure limitata, del risparmio possa indirizzarsi in quella direzione, ove trovasse strumenti più adeguati degli attuali? E quali vantaggi ne potrebbero derivare?

     
  4. La proposta di una nuova strategia d'investimento. Contiene l'indicazione delle modalità di costituzione di un fondo in grado di attrarre e pilotare il risparmio in direzione di un selezionato gruppo d'imprese dinamiche. Tale fondo dovrebbe essere diverso da quelli esistenti, sia per le garanzie offerte ai risparmiatori, sia per la qualità delle imprese destinatarie, sia per le significative conseguenze che queste ultime sono in grado di generare per lo sviluppo locale, e che possa divenire il fulcro di un'articolata strategia di sviluppo. 

 

Per partecipare al convegno clicca su "ACCREDITO" (a fianco al programma)
I posti sono limitati.

]]>
EVENTO AMMA - TOSETTI VALUE S.I.M
<![CDATA[ PRESENTAZIONE Mara Venier. Amori della zia - Martedì 24 novembre ore 21 ]]> E’ senza dubbio uno dei volti della televisione italiana più amato e mancava nella sua carriera di artista un’esperienza di scrittrice che è stata colmata con il suo primo libro: “Amori della zia”,  edito da Mondadori Electa. Nel volume Mara Venier racconta la sua vita, svelandosi ai lettori con sincerità. Non si tratta di un’autobiografia, ma di un libero girovagare tra luoghi, personaggi, aneddoti e ricette che l’hanno accompagnata nel suo percorso di vita. Luca Bianchini ed Alessandra Comazzi  accompagneranno l’artista nella “passeggiata dei ricordi” 

]]>
PRESENTAZIONE MARA VENIER
<![CDATA[ BUSINESS ANGEL SI DIVENTA IL RUOLO DEI BA NELLE STARTUP DI SUCCESSO - Martedì 17 novembre ore 14.30 ]]> Società Consortile OGR-CRT e Club degli Investitori, in collaborazione con Unione Industriale di Torino e 42Accelerator, organizzano un meeting dedicato al ruolo dei business angel nel successo delle startup, in programma martedì 17 novembre, a partire dalle ore 14.30. 

 

Ad aprire i lavori Licia Mattioli, Massimo Lapucci e Giancarlo Rocchietti, rispettivamente Presidente dell’Unione Industriale Torino, Direttore Generale Società Consortile OGR-CRT e Presidente Club degli Investitori.

La prima parte del meeting vedrà protagonisti il prof. Vincenzo Capizzi, Professore Ordinario Università del Piemonte Orientale e Docente SDA Bocconi  Francesco Marini Clarelli, fondatore di IAG e Sophie Manigart, Professore e Fondatore BAN Vlaanderen, primo Business Angel Network belga. L’obiettivo sarà quello di dare una panoramica sulle caratteristiche dei business angel, varcando i confini nazionali, attraverso la testimonianza di un’ospite di fama internazionale come Sophie Manigart. 

Per dare maggiore concretezza agli interventi, seguiranno tre case history raccontate dai diretti interessati. A riportare la propria esperienza saranno fondatore e business angel di MyTable, SeoLab e Win Medical. A chiusura, moderata dal giornalista de La Stampa Luca Fornovo, una tavola rotonda in cui si discuteranno le modalità di coinvolgimento e di sviluppo del ruolo dei business angel in Italia, analizzando l’importante ruolo che questi ultimi possono giocare nella crescita di nuove imprese, soprattutto sul proprio territorio di riferimento. Ne parleranno Marco Bicocchi Pichi, Presidente Italia Startup; Paolo Anselmo, Presidente Iban; Domenico Nesci, Presidente Angel Partner Group e Ciro Spedaliere, Senior Investment Manager Invitalia Ventures. 

 

Per iscrizioni clicca qui!

]]>
<![CDATA[ XVII CONGRESSO NAZIONALE - Terapia Cognitivo Comportamentale e psicoterapia scientifica. Nuove prospettive - Torino 24, 25 e 26 settembre 2015 ]]> Il nostro intento in questo congresso, è quello di definire, a partire dallo stato dell’arte della Psicoterapia Cognitivo Comportamentale in Italia e nel mondo, le ulteriori potenzialità, le nuove prospettive di sviluppo e gli orizzonti ancora da esplorare, guidati dall’idea che è sempre possibile migliorare, uniti verso obiettivi comuni.

 

Iscrizioni
INFO: Istituto Watson +39 011 5611102
online entro il 15 settembre 2015
congressoaiamc.iwatson.com/

]]>
<![CDATA[ TAUP 2015 - XIV International Conference on Topics in Astroparticle and Underground Physics - 7 settembre 2015 ]]> Dal 7 all'11 settembre si terrà la 14^ edizione di TAUP - la conferenza biennale internazionale che si occupa degli sviluppi teorici e sperimentali in Fisica delle Astroparticelle. Nata nel 1989, presso i Laboratori Nazionali del Gran Sasso dell'INFN, TAUP si propone di stimolare una discussione tra specialisti provenienti da tutto il mondo, attraverso interventi plenari e sessioni parallele.

]]>
<![CDATA[ IL WELFARE AZIENDALE PER LA CRESCITA DELL'IMPRESA. Il modello innovativo Cardioteam Foundation Onlus - Martedì 17 Marzo 2015 dalle ore 18.00 alle ore 20.00 ]]> ll convegno è rivolto alle imprese del territorio, per evidenziare le best practice di welfare aziendale; in questo modo Cardioteam Foundation Onlus dimostra l'importanza di inserire la prevenzione delle malattie cardiovascolari tra i benefit di tipo sanitario che le imprese possono offrire ai dipendenti e ai loro clienti per la crescita dell’aziendale.

 

Si ringrazia del contributo offerto per l’aperitivo POLIGRAFICO ROGGERO&TORTIA

 

Segreteria Organizzativa Cardioteam Foundation Onlus C.so Quintino Sella 20.
Prenotazioni: Tel. 011 2076255 (ore ufficio) o inviare mail a:
organizzazione@cardioteamfoundation.org   
Ingresso libero fino ad esaurimento posti.

 

 

 

]]>
<![CDATA[ LA LIBERTA' ALLO SPECCHIO. Ritratto di EVANGELINA ALCIATI - LA PRIMA NAZIONALE DEL FILM Domenica 25 gennaio 17.30 ]]> Un film di VANNI VALLINO da un'idea di MAURO GUIDETTI

con PAMELA VILLORESI,

EUGENIO ALLEGRI, ERICA BLANC, MARCO MORELLINI, ELENA FERRARI, CHIARA PETRUZZELLI, MAREN HUMBURG

 

 

Ci sono piccole bellezze in ogni persona; ci sono attimi, atteggiamenti, idee, sorrisi e sguardi che raccontano più di altro le caratteristiche di un uomo o di una donna. Ecco, gli sguardi; abbiamo cercato di soffermarci sugli sguardi più di altre volte. In ogni scena c'è un campo totale per ambientare la situazione ma poi ci sono tanti primi piani, sia durante le battute che nei piani d'ascolto, per specificare il rapporto tra i nostri protagonisti. Per reggere lo sguardo bisogna essere bravi e i nostri attori lo sono stati; da Pamela che interpreta Evangelina con una sicurezza e una recitazione davvero imperdibile a Eugenio che con piccole espressioni riesce a far parlare il personaggio di Anacleto, da Erica, mamma dolce adesso presente a Marco, un Giacomo Grosso primo estimatore della nostra pittrice. E poi Elena e Chiara che sottolineano con la loro bravura caratteri e atteggiamenti, come Maren.Guarda caso tutti grandi interpreti del teatro nazionale, guarda caso abbiamo ricostruito lo studio della pittrice sul palcoscenico di un teatro. Ci piaceva l'idea che stava alla base dei primi grandi sceneggiati della tv; una fedele ricostruzione in studio alternata a location esterne per contestualizzare il racconto portato avanti da grandi attori... vi ricordate "I Promessi Sposi" di Bolchi? Certo le tecnologie sono cambiate, adesso si può lavorare maggiormente sulla post produzione, ma l'idea di base è rimasta intatta; un approccio "teatrale" alla storia, aiutato da interpreti di classe.

Così Evangelina ritrova nella sua memoria e nel suo studio le persone che hanno significato la sua vita; Giacomo Grosso, il direttore dell'Accademia Albertina di Torino, Anacleto Boccalatte, il grande amore della sua vita che mai sposerà, la mamma, figura accogliente che da sicurezza e che invita al ricordo. Ci sono anche Evangelina da giovane e Donatella, la governante, ruoli importanti che aiutano a delineare un carattere deciso, a volte duro, quasi sempre romantico.Nella nostra storia il filo conduttore è il ritratto che sta dipingendo alla nipote Anna Maria; queste scene, questi frammenti del 1953 ci permettono un rapido sguardo sulla psicologia della pittrice, sul suo modo di essere, sui suoi pensieri, sulla sua forza d'animo. Perchè Evangelina è veramente una donna in anticipo sui tempi, se si pensa che siamo all'inizio del Novecento; decide di fare un figlio con Anacleto, anche lui pittore, e negli ultimi mesi di gravidanza si allontana da Torino per evitare le malelingue e tutta sola, nel Canavese, lo porta al mondo e poi ritorna a Torino, presentandolo anche alla madre; decide di iscriversi all'Accademia Albertina di Torino, probabilmente prima donna a farlo, e di portare i suoi dipinti in tutte le più importanti mostre italiane; decide di andare a Parigi da Boldini per frequentare un ambiente che intuisce potrà esserle utile; decide di non sposarsi affermando che sarebbe una limitazione alla sua libertà d'artista. La libertà è il concetto sempre presente nelle sue frasi, parole che abbiamo trovato nelle oltre duecento lettere scritte di suo pugno e che sono servite per determinare la sceneggiatura. Libertà dai conformismi, libertà dagli uomini, libertà di poter agire, libertà dal potere, libertà dalla morte. La morte è un altro momento significativo nella sua vita; nel film è raccontata attraverso le stanze vuote di casa Bossi, quasi un ritorno (discesa) nell'inconscio più profondo; la morte del padre, trovato da lei stessa suicida in casa quando aveva pochi anni e la morte del figlio, per una disgrazia in montagna. Morte vinta con l'arte, morte trasformata in vita e in dipinti, morte che comunque è presente. La prima battuta del film, rivolgendosi alla nipote, Evangelina la dedica ai fiori: "Certo che anche i fiori hanno una faccia....". Sono parole imprevedibili che tratteggiano da subito un carattere da artista consumata ma anche di donna vera.

Il progetto filmico ha visto il coinvolgimento di molte realtà esterne, sparse sul territorio piemontese e lombardo, a partire dalla preziosa collaborazione con i docenti e gli allievi dell'Accademia Albertina di Torino per continuare con gli ospiti di Casa Shalom, preziosi nel raccogliere notizie sulla pittrice, ma anche la ditta Maimeri con la sua Fondazione che ci ha aiutato ad allestire tecnicamente lo studio con gli oggetti d'epoca (tele, pennelli, cavalletti...) appartenuti al pittore Gianni Maimeri... per arrivare ai ragazzi dell'Orchestra Giovanile Dedalo che hanno eseguito con vera professionalità le Sinfonie di Beethoven e l'Intermezzo della Cavalleria Rusticana di Mascagni.
Un universo giovanile che da credibilità al nostro progetto, anche per il domani. Due parole su Beethoven; Evangelina amava la musica classica, in generale e Beethoven in particolare... riconosceva nel suo amore Anacleto, con i suoi boccoli bianchi, un alter ego del grande compositore ed ecco perchè abbiamo inserito anche parecchie Sonate, eseguite in originale dal maestro Alessandro De Bei, a sottolineare parole ed emozioni. Un'artista quindi a tutto tondo, riconosciuta a livello nazionale nei primi anni del Novecento e poi messa in disparte dalla critica attuale che speriamo si ricreda una volta visto il film.

]]>
LA LIBERTA' ALLO SPECCHIO. Ritratto di EVANGELINA ALCIATI
<![CDATA[ LA RIPRESA PASSA DALL'IMPRESA. Proposte concrete per il rilancio del Paese - Lunedì 24 novembre 2014, ore 21 --- Scarica il Biglietto ]]> RI IM PRESA: Un libro di Economia Aziendale e non solo. Diverso da molti, perché senza capitoli, senza numeri né grafici. Un lavoro che in questa sua originale impostazione propone - attraverso le risposte a una serie di domande - percorsi e soluzioni per battere una crisi che non sembra finire mai. E lo fa però con uno stile rivolto alla condivisione e con l’obiettivo di innescare un dibattito costruttivo. Il lettore può scegliere di leggere le domande nell’ordine che meglio crede, ad eccezione dell’ultima che funge (seppure con contributi diversi) anche un po’ come conclusioni. Infatti, sebbene le domande siano tutte diverse tra loro, vi è un filo comune che le lega. Un minimo comun denominatore che identifica un pensiero personale dell’Autore, riconducibile al fatto che dietro le imprese, strumento principale di espressione dell’economia, ci sono persone. E poiché gli uomini sono al contempo ragione ed emozione non è più possibile contenere i ragionamenti rivolti ad individuare le soluzioni alla crisi (oltre che alla ricerca delle modalità gestionali utili al buon funzionamento delle imprese) unicamente nel solo perimetro numerico-quantitativo. 

]]>
LA RIPRESA PASSA DALL'IMPRESA
<![CDATA[ CIO' CHE INFERNO NON E' - Venerdì 21 novembre ore 18 - Scarica il BIGLIETTO ]]> I BIGLIETTI SONO TUTTI ESAURITI! 

Tuttavia al termine dell'incontro Alessandro D'Avenia sarà disponibile ad incontrare il pubblico che non ha trovato posto in sala e a firmare le copie del volume in presentazione. 

 

“Togli l’amore e avrai l’inferno” mi dicevi, don Pino.“Metti l’amore e avrai ciò che inferno non è.”

23 maggio 1992, la scuola sta per finire: un gruppo di liceali palermitani sta festeggiando in piscina, quando dalla tv giungono le immagini
della strage di Capaci. Federico è uno di quei ragazzi. Porta il nome di un sovrano antico, e come lui ama la letteratura e la sua terra. Mesi dopo, alla fine di un nuovo anno scolastico, proprio mentre si prepara ad andare a Oxford per un mese di studio, Federico incontra “3P”, il prof di religione: lo chiamano così perché il suo nome intero è Padre Pino Puglisi, e lui non se la prende, sorride. 3P lancia al ragazzo l’invito ad andare a Brancaccio a dargli una mano con il bambini del centro Padre Nostro. Quando Federico attraversa il passaggio a livello che porta a Brancaccio, ancora non sa che in quel preciso istante comincia la sua nuova vita, quella vera. Quella sera tornerà a casa senza bici – gliela rubano –, con il labbro spaccato da un pugno e con la sensazione di dover ricominciare da capo: dal buio dei vicoli, dalle vite spesso disperate e sempre durissime di Francesco, Maria, Dario e tanti altri; ma anche da Lucia, ragazza dagli occhi pieni di coraggio e limpidezza... Fino al 15 settembre 1993: il giorno del cinquantaseiesimo compleanno di padre Pino, lo stesso in cui viene ucciso. Il giorno in cui la bellezza e la speranza per Palermo restano affidate per sempre alle sue mani di ragazzo.

Interviene MARIO CALABRESI, Direttore La Stampa

]]>
ALESSANDRO D'AVENIA - CIO' CHE INFERNO NON E'
<![CDATA[ BASKET & BUSINESS: PER ME NUMERO UNO - Lunedì 20 ottobre, ore 18:45 -- Scarica il biglietto ]]> Dan Peterson è «il» Coach per antonomasia e alla carriera sportiva ne ha affiancata una come business coach.  Da anni mette in gioco le sue grandi capacità comunicative e di motivazione sui temi della leadership e dell’efficacia personale, fondamentali nel mondo aziendale come in quello dello sport.
«Per me... numero 1!» dice Dan Peterson ed essere leader, oggi più che mai, significa essere unici. Intervistato dal Professor Dino Ruta, Direttore della Sport Business Academy dell’Università Bocconi, Dan Peterson tratterà il tema della leadership per un coach focalizzandosi sul gioco di squadra, sulla gestione dei momenti di crisi e dei momenti di successo. Queste dinamiche di relazione, che accomunano il mondo dello sport e quello delle aziende, trovano espressione anche nel rapporto tra consulente finanziario e cliente-investitore

]]>
BASKET & BUSINESS: PER ME NUMERO UNO
<![CDATA[ INTERNALIZZAZIONE E INNOVAZIONE NEL SISTEMA IMPRESA - Venerdì 10 ottobre 2014 ]]> “Internazionalizzazione ed innovazione nel sistema impresa” è il tema del convegno organizzato da ACBGroup il 10 ottobre alle ore 9.00 presso il Centro Congressi dell’Unione Industriale di Torino. Il gruppo riunisce circa 1200 professionisti tra commercialisti, legali, docenti universitari ed esperti aziendali provenienti da 56 studi integrati, la cui squadra torinese è rappresentata da Ferrero, Jacobacci & Associati, Mottura - Araldi, Schiesari & Associati, Zucchetti.

L’incontro sarà aperto da Cesare Ferrero, Studio Ferrero, socio fondatore ACBGroup e Victor Uckmar, Professore Emerito e Presidente ACBGroup. Con loro, ad introdurre i lavori, ci saranno Walter Cantino, Direttore Dipartimento di Management Università di Torino e Dario Gallina, Presidente di Piccolindustria. Riccardo Monti, Presidente ITA -Italian Trade Agency- ICE, Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese Italiane, interverrà su “Scenari del mercato e fattori di competitività per la crescita sostenibile”, mentre Roberto Schiesari, Studio Schiesari & Associati, ACBGroup e professore dell’Università di Torino presenterà la ricerca sull’internazionalizzazione delle PMI italiane realizzata in collaborazione con il Dipartimento di Management Università di Torino e gli Studi ACBGroup.

A seguire il dibattito con esperti, professionisti e imprenditori tratterà argomenti quali  gli scenari del mercato e i fattori di competitività per la crescita, le opportunità e i rischi della globalizzazione ed offrirà una panoramica sulle strategie e gli strumenti utili nel mercato attuale: Giuseppe Corasaniti, Studio Uckmar, ACBGroup, interverrà sulle problematiche fiscali; Andrea de Vido, AD Finanziaria Internazionale (Finint) su strumenti finanziari per l’internazionalizzazione delle imprese; Fulvio Degrassi, ACB International, sull’integrazione delle competenze a supporto dei processi di internazionalizzazione;  Fabrizio Jacobacci, Studio Legale Jacobacci & Associati, ACBGroup, sulla tutela dell’innovazione e globalizzazione dei mercati.

Un tavola rotonda, moderata dal direttore di MF-Milano Finanza Gabriele Capolino, metterà a confronto diretto le esperienze delle aziende sui temi dell’innovazione e internazionalizzazione. Interverranno Lorenzo Baraldi, Responsabile Area Nord Ovest Fondo Italiano di Investimento, Massimo Candela, AD F.I.L.A. Fabbrica Italiana Lapis ed Affini S.p.A.,  Giovanni Meda, Fondatore ZEROGREY S.r.l. - Gruppo ZEROGREY,  Marco Piscicelli, Fater S.p.A. Gruppo Procter & Gamble – Angelini e Andrea Tessitore, AD Italia Independent Group S.p.A.

Chiuderà l’incontro  la consegna dei Premi di laurea di ACBGroup-Finanziaria Internazionale  “Internazionalizzazione delle PMI”.

 

www.acbgroup.com

]]>
<![CDATA[ Made in Torino? Fiat Chrysler Automobiles e il futuro dell'industria - Mercoledì 2 luglio ore 17 ]]> La fusione tra Fiat e Chrysler integra realtà culturali, tecnologiche, geografi che e istituzionali diverse in un grande gruppo globale. È una delle operazioni più interessanti e dibattute, ma paradossalmente meno comprese, del panorama industriale contemporaneo. In realtà, l’unione transatlantica offre una prospettiva unica sul futuro dell’industria nelle economie mature come l’Italia. Il libro, scritto per il grande pubblico, attraverso la lente di Fiat Chrysler Automobiles, discute alcuni quesiti fondamentali per lo sviluppo industriale del XXI secolo: si può essere competitivi senza abbassare i salari? si può migliorare la qualità dei prodotti senza aumentare i costi? si può automatizzare senza perdere posti di lavoro? che ruolo deve avere lo Stato?

Giorgio Barba Navaretti insegna Economia all’Università degli studi di Milano, è Distinguished Visiting Professor a Sciences Po, Parigi, direttore scientifi co del Centro Studi Luca d’Agliano ed editorialista del «Sole 24 Ore». Gianmarco I.P. Ottaviano insegna Economia alla London School of Economics e all’Università di Bologna, è direttore del Globalisation Programme del Centre for Economic Performance, Research Fellow del Centre for Economic Policy Research e del Centro Studi Luca d’Agliano, Senior Non-Resident Fellow del think tankBruegel.

]]>
Presentazione Volume Made in Torino? Fiat Chrysler Automobiles e il futuro dell'industria
<![CDATA[ LA LOGISTICA CHE INNOVA: ORGANIZZAZIONE E HI TECH PER COMPETERE - Workshop ]]> Il workshop persegue l’obiettivo di intensificare le relazioni commerciali e le partnership tra le aziende europee, cinesi e russe.  A tale scopo, la gestione avanzata della supply chain favorisce la competizione nel mercato globale, introducendo innovazioni organizzative e di hi-tech nei suoi processi per ottimizzare e velocizzare gli  scambi e le sinergie tra imprese nazionali e internazionali.

]]>
ELMED
<![CDATA[ Workshop Elpe - L'impresa del futuro - Lunedì 17 marzo, ore 17.30 Centro Congressi Unione Industriale di Torino ]]>
Elpe Global Logistic Services, nata nel 1994, celebra quest’anno un importante anniversario. L’azienda torinese ha saputo evolversi nel tempo rispetto alle esigenze di un mercato sempre in movimento, dove gli equilibri economici mondiali sono profondamente mutati: grandi potenze economiche sono sorte e fiorite, o sono in rapida ascesa, altre si sono progressivamente indebolite, altre sono oggi in crisi. L'economia mondiale è stata recentemente sconvolta dalla più grande recessione dal secondo dopoguerra ad oggi. La crisi partita dal settore finanziario ha colpito numerosi paesi, producendo effetti disastrosi anche sull'economia. In occasione del 1° Workshop “L’Impresa del futuro”, che si terrà il prossimo 17 marzo all’Unione Industriale di Torino, Elpe ha invitato alcuni autorevoli manager, protagonisti del nuovo modo di “fare impresa” attraverso le strutture organizzative orizzontali, a raccontare le azioni che hanno intrapreso per competere, mettendo a confronto le loro strategie per vincere le sfide del mercato nei prossimi anni.
Le imprese di produzione, distribuzione e servizi sono coinvolte in una profonda trasformazione del mercato mondiale, spinta dal cambiamento dei consumi, dallo spostamento del baricentro dell’economia verso i paesi asiatici, indiani e sud americani e dallo sviluppo sorprendente dell’e-commerce. Le aziende, per far fronte alla competitività mondiale, hanno ridisegnato i modelli organizzativi e gestionali con effetti non trascurabili sulla catena del valore. Le strutture organizzative verticali sono state sostituite con strutture orizzontali e decentrate basate sulla partnership delle imprese componenti i network produttivi e distributivi. Oggi, il fattore comune del nuovo modello di fare impresa è la concentrazione delle risorse aziendali sul proprio core-business, ossia su quelle attività che garantiscono il vantaggio competitivo e che incrementano il valore dell’impresa.  Il decentramento delle funzioni di impresa è una leva strategica per competere e coinvolge numerose attività prima svolte internamente all’azienda.
L’outsourcing di produzione, logistica, acquisti, servizi di IT e attività di ricerca e di progettazione, affidati a operatori terzi specializzati, sono solo alcuni esempi del nuovo modo di fare impresa. Le tendenze dell’economia contemporanea dimostrano che nei prossimi anni continuerà la frammentazione dei processi aziendali attraverso gli strumenti di appalto, del trasferimento di rami di azienda e della somministrazione del lavoro. Sempre di più le persone saranno baricentro di questo modello e muoveranno aziende.
]]>
<![CDATA[ Le Nanotecnologia: dal laboratorio al mercato - Giovedì 7 novembre 2013 ore 17.15 ]]>
Le nanotecnologie: dal laboratorio al mercato
Dopo anni di studio e incubazione “in laboratorio”, le nanotecnologie stanno entrando sui mercati mondiali e all’interno  del mondo industriale.
Quali sono le caratteristiche fondamentali e le opportunità di applicazione? Come si possono configurare le catene del valore? Quali sono i vantaggi potenziali per le PMI che intendano entrare in questo mondo, come utilizzatori o come attori primari?
]]>
<![CDATA[ COL DIAVOLO IN CORPO. Vite maledette da Amedeo Modigliani a Carmelo Bene - Lunedì 28 ottobre ore 18.30 ]]>
IL LIBRO  "Maudit": quando Paul Verlaine scrisse per primo la parola non definì un carattere ma creò una specie. Diede cittadinanza ai crudeli, agli eccessivi, ai distruttivi e autodistruttivi che, come Arthur Rimbaud, affrontavano a muso duro il mondo con l’altera grandezza della loro arte. Era il 1884. Da allora, diramandosi da Parigi, il maledettismo ha bruciato le frontiere e ottenuto ovunque il proprio scandaloso certificato di identità. In questo modo anche l’Italia ha potuto dare un nome a quei suoi artisti che, dinamitardi nell’animo, hanno sconvolto le regole, le tradizioni e perfino un modo di pensare.Questo libro è un viaggio all’inferno. Infernali sono state le esistenze di Amedeo Modigliani, Dino Campana, Carmelo Bene. Nel nome dell’arte essi non hanno esitato a distruggere quel che avevano intorno e ad annientare se stessi nutrendosi di utopie, di alcol, di droghe, di sesso. Passaporti per il paradiso creativo? Forse. In questo loro dannarsi non sono stati soli. Nella loro scia maledetta sono entrati lo scultore Vincenzo Gemito, il pittore Franco Angeli con gli amici romani di piazza del Popolo Mario Schifano e Tano Festa; gli scrittori Curzio Malaparte, Pitigrilli dalle otto vite, l’anarchico agro Luciano Bianciardi, Giancarlo Fusco che di vite se ne creava una per ogni interlocutore; gli uomini di spettacolo Walter Chiari e l’inventore misconosciuto della canzone d’autore: Piero Ciampi. A questi è necessario aggiungere un personaggio impensabile: la provincia italiana vista come inarrestabile incubatrice di maledettismo. Ne sono state espressione due donne: Elvira Bonturi, moglie di Giacomo Puccini, e Leonarda Cianciulli, che le cronache ricordano come la saponificatrice di Correggio.In forma narrativa e non saggistica, ma fedele alla verità documentaria, Col diavolo in corpo è perciò un catalogo di vite estreme, picaresche, scontrose e magari buttate al vento, vite d’esaltazione e di tormento, senza le quali, però, non sarebbe mai nata una certa idea del mondo, dell’arte, della letteratura e persino di noi stessi.
Osvaldo Guerrieri è nato a Chieti e vive a Torino. È giornalista e critico teatrale de «La Stampa». Fra i suoi libri più recenti figurano L’ultimo nastro di Beckett e altri travestimenti (2004), Natura morta con violino oltremare (2005) e Alè Calais (2006). Con Neri Pozza ha pubblicato L’insaziabile(premio Mondello 2009), Istantanee (2009) e I Torinesi (2011). Fra i suoi racconti Sibilla d’amore e Alé Calais sono diventati spettacoli teatrali rappresentati in Italia e a Parigi.
I francesi hanno utilizzato la parola “maudit” per indicare coloro che, in nome dell’arte, hanno abbracciato una vita crudele , distruttiva e autodistruttiva.Ma non esistono soltanto i “maudit” francesi. Grandi “maledetti” hanno attraversato le nostre arti: da Modigliani a Carmelo Bene passando per Dino Campana, Curzio Malapar te, Luciano Bianciardi, MarioSchifano, Tano Festa, Walter Chiari e altri. Questo libro ricostruisce per la prima volta insieme le loro inimitabili esistenze.

Hanno scritto delle opere di Guerrieri:
«Che bella storia. Guerrieri ce la racconta con una soavità, una delicatezza davvero rare».
Fabio Pozzo, la Stampa.it
«Dieci foto sublimi per altrettante vite che sono state il cuore pulsante degli anni che sfiorarono l’orrore e la follia delle due guerre».
Antonella Ottolina, A - Anna
«Il linguaggio ricco e il talento narrativo di Osvaldo Guerrieri rendono L’insaziabile un romanzo che supera i limiti della vicenda personale per mostrare l’eterno tema della fragilità umana che riguarda tutti noi».
Silvana Mazzocchi, La Repubblica
«Guerrieri costruisce in profondità e con sottilissime analisi psicologiche la figura drammatica del giocatore per nulla intimidito dai classici lontani e vicini (Dostoevskij, Landolfi...)».
Giuseppe Cassieri, La Gazzetta del Mezzogiorno
«Distesa in un raccontare sciolto... la caduta inesorabile di Piero nel vizio del gioco».
Giorgio De Rienzo, Il Corriere della Sera

]]>
<![CDATA[ FONDAZIONE ERGO-MTM ITALIA - Giovedì 17 ottobre 2013 ]]> XIV CONFERENZA ANNUALE SULLA PRODUTTIVITA'  E L'ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO
Misurare, cambiare, migliorare.
Come far emergere il potenziale esplosivo delle PMI Italiane ]]>
<![CDATA[ COMITATO ELETTROTECNICO ITALIANO - Mercoledì 9 ottobre 2013 ore 8.30 ]]> CONVEGNI DI FORMAZIONE CEI 2013
Impianti elettrici, elettronici e di antenna: evoluzioni normative e tecnologiche ]]>
<![CDATA[ "ASTRATTO, MA NON ASTRATTO", incontro con ROBERTO DEMARCHI - 24 settembre, ore 18.30 ]]> Incontro con ROBERTO DEMARCHI
"ASTRATTO, MA NON ASTRATTO"
]]>
<![CDATA[ FINECO The New Bank - 4 luglio 2013 ]]> FINECOThe New Bank
"RAGGIUNGI LA VETTA" - Incontro con Simone MORO
Regalati un'esperienza di vita
]]>
<![CDATA[ INTERNATIONAL INNER WHEEL - 8 giugno ore 10.00 ]]> SECONDA ASSEMBLEA DISTRETTUALE INNER WHEEL ANNO 2012 - 20013 ]]> <![CDATA[ Unione Industriale Torino INAIL e Ufficio Scolastico Regionale Piemonte - 7 giugno ore 9.30 ]]> GIOVANI E SICUREZZA 2013
PREMIAZIONE SCUOLE E PROIEZIONE FILM "YOUNG EUROPE" DI MATTEO VICINO in collaborazione con Polizia della Strada

]]>
<![CDATA[ SISTEMI TORINO - 6 giugno ore 9.30 ]]> PRIVACY: come cambieranno ruoli e responsabilità con il Nuovo Regolamento Europeo ]]> <![CDATA[ FONDAZIONE INDUSTRIA e CULTURA in collaborazione con Unione Industriale Torino - 6 giugno ore 17.00 ]]> ART&MUSEUM INTERNATIONAL EXHIBITION XCHANGE ]]> <![CDATA[ SPEA in collaborazione con Unione Industriale Torino - 5 giugno ore 10.00 ]]> SPEA AWARD 2013 Conferenza Stampa di Premiazione Studenti ]]> <![CDATA[ ATA - AMMA - SAE TORINO GROUP - Martedì 4 giugno 2013 ore 8.30 ]]> LAVORAZIONI MECCANICHE
Sostenibilità e Competitività: un identico obiettivo
]]>
<![CDATA[ Piccolindustria Unione Industriale Torino - 29 maggio ore 17.00 ]]> Assemblea Piccolindustria 2013
"ITALIA S'E' DESTA! Un paese in bilico e le storie positive che lo bilanciano. ]]>
<![CDATA[ Gruppo Giovani Imprenditori - 28 maggio ore 18.00 ]]> Assemblea Annuale Gruppo Giovani imprenditori Unione Industriale di Torino
"START UP, NATI PER CRESCERE"
]]>
<![CDATA[ Unione Industriale Torino con Alliance Francaise - 15 maggio ore 18.00 ]]> FORUM  Le francais: un atout pour les entreprises! il francese: una carta vincente per le imprese!
]]>
<![CDATA[ FONDAZIONE EDOedELVIO TEMPIA - 10 maggio 2013 ore 9.00 ]]>
LE NUOVE FRONTIERE NEL CONTROLLO DEL CANCRO: una visione generale
FONDAZIONE EDOedELVO TEMPIA per la lotta contro i tumori
]]>
<![CDATA[ CDVM CDAF ANDAF - 9 maggio 2013 ore 18.00 ]]> ALLA RICERCA DELL'EUROPA
Incontro con Pietro Modinao, Presidente di Nomisma
Scenario attuale e possibili comportamenti attuabili o già attuati dalle aziende più evolute del mercato
]]>
<![CDATA[ Unione Industriale Piccolindustria Mesap CDT - 8 maggio 2013 ore 17.15 ]]> ACTION Affrontare la Crisi con la Tecnologia e l'Innovazione
]]>
<![CDATA[ ITC Industrie Chimiche Torinesi - 7 maggio 2013 ore 9.30 ]]> IL POKER DEL C.C.N.L. produttività, esigibilità, flessibilità e occupabilità
]]>
<![CDATA[ FIBRILLAZIONE ATRIALE Diffondere le conoscenze e migliorare le cure - 6 maggio 2013 ore 16.00 ]]> FIBRILLAZIONE ATRIALE Diffondere le conoscenze e migliorare le cure
La prevenzione dell'ictus nei pazienti con FA:
NUOVE OPZIONI TERAPEUTICHE
]]>
<![CDATA[ SOCIETA' ITALIANA PEDIATRIA PREVENTIVA - sabato 20 aprile 2013 ore 8.45 ]]> CONVEGNO DELLA SOCIETA' ITALIANA DI PEDIATRIA PREVENTIVA E SOCIALE DELLA SEZIONE PIEMONTE E VALLE D'AOSTA ]]> <![CDATA[ XXXVIII INCONTRO DI ISTOPATOLOGIA DERMATOLOGICA - giovedì 18 e venerdì 19 APRILE 2013 ]]> XXXVIII INCONTRO DI ISTOPATOLOGIA DERMATOLOGICA ]]> <![CDATA[ INVESTIRE IN SERBIA - lunedì 15 aprile 2013 ore 11.00 ]]> INVESTIRE IN SERBIA, UN'OPPORTUNITA' DI BUSINESS PER LE IMPRESE ITALIANE  ]]> <![CDATA[ CDAF ANDAF PRAXI - giovedì 11 aprile ore 18.00 ]]> COACHING: ALLENARSI AL CAMBIAMENTO PER RAGGIUNGERE GLI OBIETTIVI ]]> <![CDATA[ ICT4Executive - mercoledì 27 marzo - ore 9.30 ]]>

Come è possibile rimodellare, virtualizzare e consolidare

il proprio sistema informativo creando vantaggio competitivo?

]]>
<![CDATA[ INCONTRO CDAF - 21 marzo 2013 - ore 18,00 ]]> CONVEGNO:
I FONDI PENSIONE: QUALI PROSPETTIVE ED OPPORTUNITA’ DOPO LA RIFORMA FORNERO ]]>
<![CDATA[ ANTEPRIMA DEL LIBRO ARTE & VELENI - Mercoledì 12 dicembre ore 21 ]]> PRESENTAZIONE IN ANTEPRIMA DEL LIBRO

ARTE & VELENI
di UGO NESPOLO


Centro Congressi Unione Industriale
Via Vela 17, ore 21



Intervengono:

UGO NESPOLO
MARCO VALLORA

L'autore firmerà le copie del libro venduto con il suo speciale Albero di Natale

Si prega di dare conferma della partecipazione inviando una mail a press@espressedizioni.it ]]>
<![CDATA[ COME OTTIMIZZARE IL RAPPORTO DEL CONTRIBUENTE CON L'ENTE DELLA RISCOSSIONE - Lunedì 3 dicembre ore 18 ]]>



Dialogo e confronto tra la Pubblica Amministrazione e il mondo delle Imprese per prevenire eventuali controversie e migliorare la comunicazione tra le parti. Una stretta di mano contro le difficoltà.


Apertura lavori Licia Mattioli - Presidente Unione Industriale di Torino


Adelfio Moretti
- Direttore Generale di Equitalia Nord

La riscossione
- La  normativa in vigore
- Le modalità di riscossione
- Possibili modifiche ed evoluzioni future
- Attività per ottimizzare il rapporto con il contribuente


Marco Pomaro - Stefano Montanaro - Dottori Commercialisti

Il ruolo del professionista
- Importanza nell’attivare una corretta collaborazione con l’Ente di Riscossione
- Gestione del contenzioso: il ruolo del professionista nell’assistenza del cliente
- Analisi di casi concreti e soluzioni

]]>
<![CDATA[ GESTIONE DELLE INFORMAZIONI DIGITALI NEI PROCESSI DI CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA. - 27 Novembre 2012 - ore 15.00 ]]>
Il successo ottenuto dalla fornitura di servizi e soluzioni integrate, guadagnando vantaggio competitivo e crescita si è materializzato nell’ampia varietà di prodotti e soluzioni proposte. Un’offerta basata su tre criteri principali che fanno la differenza:

Costi estremamente ridotti : nessun software e hardware da acquistare, nessun costo per investimenti tecnici,applicativi e software di manutenzione, nessun costo per consulenza normativa; Postel con la propria soluzione elabora automaticamente e tempestivamente i documenti secondo le normative vigenti, chiedendo in cambio unicamente un costo una tantum di start up, un canone annuo e un pagamento “a consumo” per pagina.

Assunzione di responsabilità: Il servizio di Conservazione Sostitutiva delle scritture contabili, è realizzato in modalità Full Outsourcing e mantenuto in costante adeguamento alla normativa vigente. Postel viene delegato a Responsabile della Conservazione Sostitutiva per conto del Cliente. Il ruolo del Responsabile del processo di conservazione è centrale per il rispetto della normativa.

La certezza di un grande fornitore di servizi: Postel, da sempre attenta alla qualità e all’innovazione, ha considerato tali valori come fattori critici di successo e ne ha formalizzato il perseguimento mediante la standardizzazione di procedure e processi aziendali in base alle normative vigenti.

LA PARTECIPAZIONE E' SUBORDINATA ALL'ISCRIZIONE: http://www.gead.it/index.asp?pagina=registrazione

Fra le Soluzioni Postel per la Gestione Documentale: Fattura elettronica - Data Certa Digitale - Libro Unico del Lavoro - Conservazione Sostitutiva dei Libri Contabili - Interfaccia SAP Fatture e Libri contabili - Protocollo informatico - Gestione contratti/coupon - Fascicolo Elettronico del dipendente - Delivery digitale PEC.

]]>
<![CDATA[ SOCIETA' ITALIANA TRAPIANTI D'ORGANO - Torino, 18-20 ottobre 2012 ]]> XXXVI CONGRESSO NAZIONALE S.I.T.O.
Il congresso della Società Italiana dei Trapianti d’Organo, come d’abitudine, è l’appuntamento scientifico più
rilevante di questa importante attività sanitaria che coinvolge competenze diverse, professionalità che debbono
integrarsi e settori della medicina una volta lontani tra loro.Il Consiglio Direttivo della SITO ha voluto quest’anno promuovere il convegno a Torino, dal 18 al 20 di ottobre
2012. Torino ed il Piemonte, pur vantando una rete di donazione e trapianto di eccellenza, non hanno mai ospitato
il convegno della SITO. Al di là delle competenze scientifiche e professionali, Torino dispone di un’ottima
organizzazione congressuale, di una grande rilevanza artistica e culturale. ]]> <![CDATA[ UNIONE INDUSTRIALE TORINO - INAIL - Lunedì 15 ottobre 2012 ore 9,30 - 13,00 ]]> SCUOLE, GIOVANI E SICUREZZA: indirizzi normativi e pratiche di eccellenza ]]> <![CDATA[ ASSORETI - Sabato 13 ottobre 2012 ore 10.00 ]]> <![CDATA[ ORDINE DOTTORI COMMERCIALISTI - 24ORE FORMAZIONE PROFESSIONISTI - Giovedì 20 settembre 2012 ore 9.00 - 13.00 ]]> NOVITA' FISCALI E FOCUS FINALE SU UNICO 2012 ]]> <![CDATA[ SYNERGIE ITALIA - Martedì 18 settembre 2012 ore 10.00 ]]> Che cosa cambia per le imprese dopo la legge Fornero. 
Un incontro per far luce sui margini interpretativi ed aspetti cruciali della riforma. ]]>
<![CDATA[ WORKSHOP AMBROSETTI PROFESSIONE: MANAGER Le monografie - Giovedì 13 settembre 2012 ore 17.00 ]]> Leadership al femminile
Oltre il soffitto di cristallo. Snidare il talento delle donne per creare valore nelle organizzazioni. ]]>
<![CDATA[ WORKSHOP ICT4EXECUTIVE - mercoledì 12 settembre 2012 ore 9.00 ]]> Reshaping the Datacenter
Aumentare l'efficienza, la sicurezza e la flessibilità del proprio sistema informativo attraverso i Datacenter di ultima generazione. ]]>
<![CDATA[ OSPEDALE COTTOLENGO DI TORINO - U.O. OCULISTICA - Venerdì 29 giugno 2012 - ore 8.30 ]]> Sala Piemonte

MACULA oggi ]]>
<![CDATA[ CREARE E GESTIRE VALORE E RICCHEZZA IN ITALIA: E' ANCORA POSSIBILE? - 26 GIUGNO 2012 ]]> <![CDATA[ ROTARY INTERNATIONAL DISTRETTO 2030 - Sabato 9 giugno - ore 10.00 ]]> Piemonte - Liguria - Valle d'Aosta
Governatore 2011 - 2012 Antonio Strumia
XXXV CONGRESSO DISTRETTUALE
]]>
<![CDATA[ RESEAU ENTREPRENDRE PIEMONTE - Mercoledì 6 giugno 20121 ]]>

Reséau Entreprendre Piemonte: REP, lancia la prima edizione di Progetto d’impresa REP 2012. Un bando pubblico per la ricerca di neo imprenditori, dedicato a tutti coloro che hanno un progetto di creazione d’impresa. La partecipazione, gratuita, è finalizzata alla nascita di nuove imprese che permettano di creare posti di lavoro e valore. Il concorso è aperto a tutti coloro che in Piemonte intendono operare  in uno dei seguenti filoni di  attività: Cultura, Sport, Urbanistica e servizi al territorio , Turismo, Agro-alimentare, “imprenditori con meno di 21 anni”.

]]>
<![CDATA[ SISTEMI UNO LEGAL CONSULTING - Martedì 29 maggio 2012 - ore 9.30 ]]> PRIVACY: la rivoluzione è in arrivo.
Manovra Monti, nuovo regolamento Privacy UE: la futura gestione dei nuovi obblighi e responsabilità. ]]>
<![CDATA[ GRUPPO AZIMUT - Giovedì 17 maggio 2012 - ore 18.30 ]]> Sala Giovanni Agnelli
Viaggio nel nuovo rinascimento finanziario
La bussola degli investimenti
In collaborazione con il SOLE 24 ORE ]]>
<![CDATA[ GRUPPO TORINO PROGETTI - Mercoledì 16 maggio 2012 - ore 9.00 ]]> CONVEGNO FORMATIVO DI 4 ORE   
IL D.LGS.231/01 E L'SGSL NELLA GESTIONE DEGLI APPALTI: PROFILI TECNICO-GIURIDICI
Convegno valido come aggiornamento formativo periodico per:
DIRIGENTE - PREPOSTO - RSPP - ASPP - CSP - CSE ]]>
<![CDATA[ XII CONVEGNO A.M.I.A.R. - 21 APRILE 2012 ]]> <![CDATA[ INCONTRO CDAF - Venerdì 20 aprile ]]> IL CONTROLLO DI GESTIONE IN AZIENDA:
LE NUOVE LINEE GUIDA DI BORSA ITALIANA COME POSSIBILE MODELLO DI RIFERIMENTO ]]>
<![CDATA[ II Corso Nazionale AIOM e SIAPEC-IAP - Mercoledì 18 aprile ]]> Marcatori bio-molecolari nella terapia personalizzata dei tumori: indicazioni cliniche e di laboratorio ]]> <![CDATA[ New(s) media: the italian spring revolution? - 3 aprile 2012, ore 18.00 ]]> Si tratta di un interessante dibattito sulle nuove frontiere dei media al quale prenderanno parte autorevoli addetti ai lavori del mondo dell’informazione tra i quali il Direttore de La Stampa Mario Calabresi, Stefano Maruzzi, già AD di Google Italia, nonché il Direttore de Linkiesta, Jacopo Tondelli. Un’importante occasione associativa, cui intervenire numerosi.

Per informazioni e adesioni (fino ad esaurimento posti): ggi@ui.torino.it

]]>
<![CDATA[ STORIA E FUTURO DEL ROTARY - Sabato 17 marzo 2012 - ore 9.30 - Sala Piemonte ]]>

Convegno distrettuale

Rotary International

Distretto 2030

Piemonte - Liguria - Valle d’Aosta

Governatore 2011-2012 Antonio Strumia

]]>
<![CDATA[ SIPPS - Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale - 10 marzo 2012 ]]> 08.15 Registrazione partecipanti

08.45 Inaugurazione del Convegno
Gianni Bona, Giuseppe Di Mauro, Gian Carlo Mussa
Presidenti: Luca Cordero di Montezemolo, Franco Cerutti
Moderatori: Leandra Silvestro, Fernando Pesce

09.00 Focus sui nuovi vaccini
Gianni Bona

09.20 Nuove tecnologie diagnostiche in allergologia
Marzia Duse

09.40 Adolescenti e iperandrogenismo
Metella Dei

10.00 Gli immunostimolanti
Gian Luigi Marseglia
Discussione
Presidenti: Giuseppe Ferrari, Paola Gianino
Moderatori: Luisa de Sanctis, Francesco Savino

11.00 La crescita nel bambino nato SGA
Giuseppe Saggese

11.30 La società attuale è in grado di sostenere il benessere del bambino?
Anna Serafini

12.00 La salute del bambino presentata dai media. Esasperazione e sensazionalismo
Mario Morcellini

12.30 Il bullismo
Federica Mormando

13.00 Discussione e compilazione questionario ECM

13.30 Proclamazione esito elezioni per il rinnovo del Presidente e del Consiglio Direttivo della Sezione

14.00 Chiusura del Convegno


Segreteria Organizzativa
SELENE Srl – Eventi e Congressi
Via Medici 23 – 10143 Torino
Tel. 011.7499601 – Fax 011.7499576
E-mail: pediatria@seleneweb.com
Sito Internet: www.seleneweb.com


Modalità d’iscrizione
La partecipazione al Convegno è gratuita.
Essendo il numero dei posti limitato, le iscrizioni saranno accettate secondo l’ordine di arrivo e fino a esaurimento dei posti disponibili.
L’iscrizione comprende:
  • kit congressuale 
  • utilizzo dell’open bar 
  • attestato di partecipazione 
  • attestato ECM per le fi gure accreditate


Crediti ECM

Provider ECM n. 804
Figure professionali accreditate: medico - psicologo - infermiere pediatrico - infermiere
]]> <![CDATA[ PILLOLE DI BORSA - GIOVEDI' 01 MARZO 2012 ORE 18.00 ]]> Interverranno:
Elena Motta, Direttore Commerciale Directa Simpa
Claudia Porchietto, Assessore al Lavoro e Formazione Professionale Regione Piemonte 
Franca Audisio Rangoni, Presidente Associazione Imprenditrici e Donne Dirigenti d'Azienda
Evelina Dapueto, Soart Group - Società di Applicazioni Real Time
Marco Elia, Professore di Economia degli Intermediari Finanziari, Università di Economia di Torino
Davide Biocchi, Trader ]]>
<![CDATA[ Sostenibilità e Green Economy - Opportunità di impresa e formazione in tempo di crisi - Giovedì 26 gennaio 2012 - ore 18.30 - Sala Piemonte ]]> In un tempo dettato da difficoltà economiche e desiderio di cambiamento come quello attuale, le aziende cercano sempre più di farsi promotrici di una nuova filosofia di pensiero rivolta ad uno sviluppo economico responsabile e sostenibile, tanto nell’investimento di risorse quanto nell’impatto ambientale.

L’opportunità di ‘fare impresa’ puntando su principi di ecosostenibilità è un approccio considerato ad oggi non più un ostacolo al successo, ma una nuova e forte opportunità di progresso. Il mondo del lavoro è di fatto sempre più in cerca di un generale consenso e di nuove figure professionali legate alla sostenibilità.

L’incontro sarà moderato da Erik Balzaretti - coordinatore del Master IED e vedrà fra i relatori Edo Ronchi e Pietro Colucci autori del testo Vento a favore. Verso una proposta condivisa per l'ambiente, oltre gli schieramenti politici - Edizioni Ambiente 2011.

Il volume offre un dialogo e un confronto tra parti politicamente opposte, su tematiche quali il rispetto dell’ambiente, la tutela e la valorizzazione del patrimonio comune. Il confronto fra le parti coinvolte in conferenza ruoterà intorno al tema dello sviluppo sostenibile in tempo di crisi, con una riflessione sulle opportunità e i rischi per l’impresa, prendendo spunto anche dal testo di Ronchi e Colucci.

La conferenza prevede inoltre l’intervento di Marco Gay che, in qualità di Presidente dei Giovani imprenditori di Confindustria Piemonte, si focalizzerà sul punto di vista dei giovani imprenditori. Ad oggi il mercato del lavoro vede sempre di più lo sviluppo di realtà imprenditoriali che vogliono intraprendere la strada del cambiamento, diffondendo il concetto di salvaguardia ambientale come segno distintivo di qualità: decidere di cambiare le proprie abitudini, trasmettendo uno stile di vita sostenibile, e favorire una nuova comunicazione sostenuta da dinamiche di green marketing è il punto di partenza per il benessere futuro di un’impresa.


Conferenza a cura del Professional Master in Comunicazione per la Sostenibilità dell’Istituto Europeo di Design di Torino

Ingresso libero

R.S.V.P. Istituto Europeo di Design - press@torino.ied.it - 011.541111 - www.ied.it

]]>
<![CDATA[ RES - Responsabilità, etica e sostenibilità - Mercoledì 26 ottobre, dalle 14,30 alle 20 ]]>
Situazioni come lo sfruttamento del lavoro minorile, l’aumento della povertà in molti paesi, le crisi finanziarie recenti, chiamano prepotentemente in causa la capacità dei professionisti della comunicazione – per citare Aristotele nel suo VI° libro dell’Etica Nicomachea – di indagare qualitativamente in reale. Che peso ha avuto la comunicazione – e segnatamente la "mancata comunicazione " – in questi gravi default, che hanno coinvolto investitori ma anche piccoli risparmiatori? La comunicazione d’impresa s’inserisce nel più ampio tema della responsabilità sociale: prendere atto di ciò significa inevitabilmente assumersi responsabilità nuove, che in passato non erano proprie della normale vita aziendale. Ma – come sempre – le novità devono e possono essere “governate”, e da ciò che apparentemente appare come un nuovo problema possono nascere opportunità interessantissime. Da una recente indagine promossa dall’agenzia di Rp internazionali Ketchum, che ha coinvolto 3.000 tra top manager, politici ed leader d’opinione in 11 paesi, “i risultati aziendali non sono tutto”.

Si sta sempre più velocemente sviluppando una sensibilità diversa verso le politiche aziendali da parte della cittadinanza, ed alle aziende non viene più solo chiesto di “macinare utili” o di far bene il proprio lavoro. I vertici aziendali sono chiamati in causa su tematiche quali la riduzione della povertà del sistema sociale che le circonda, l’impegno sociale ed ambientale, la qualità della vita. Ad esempio, il 77% degli italiani chiede alle aziende di “comunicare con maggiore trasparenza ed onestà”, e di “contribuire all’incremento dell’economia locale”.

La domanda di un approccio “etico” alle questioni d’impresa – al di la di certificazioni spesse volte ben poco indicative, e richiamando invece grandi protagonisti del mondo imprenditoriale come Olivetti e Michelin, che pur in assenza di vincoli giuridici obbligatori hanno dato ante-litteram un significato “alto” alla CSR – è quindi sempre più evidente: occorre piuttosto interrogarsi se e in quale misura queste nuove preoccupazioni possano inserirsi non in una dimensione “filantropica”, bensì in una dimensione strategica della vita d’impresa. Anche le PMI devono decidersi oggi a fare i conti con un mercato veramente “globale” – non solo in senso geografico, com’è noto da decenni – bensì in quanto “parte della rete neuronale" della società all’interno della quale operano: impegnarsi per far crescere la comunità significa per le aziende null’altro che creare condizioni più favorevoli per il proprio business.

A discuterne, mercoledì 26 ottobre a Torino dalle 14.30 alle 19.30 presso l’*Unione Industriale* (via Vela 17), molti protagonisti del mondo delle imprese, della comunicazione e dell’informazione.

Moderati dai giornalisti Alessandro Calderoni ed Oscar Giannino, si confronteranno Emilia Costa, Professore Emerito di Psichiatria Università di Roma “La Sapienza”; Toni Muzi Falconi, Docente di Public Affairs e di Global Relations alla New York University; Luca Poma, giornalista, scrittore esperto di CSR e Crisis Communication e Paul Seaman, Consulente internazionale di Relazioni pubbliche, Editor “21st-Century PR Issues”.


Informazioni ed adesioni (fino ad esaurimento posti):
cci@ui.torino.it
3391202642;
www.clubcomunicazione.it

]]>
<![CDATA[ Nuovi prodotti e servizi assicurativi informazione, trasparenza contrattuale e tutela dell’assicurato - venerdì 25 novembre dalle 10 alle 17 ]]> La partecipazione all'evento è titolo per l'attribuzione dei crediti formativi.




Iscrizioni (fax o e-mail) c/o Segreteria AGIT Piemonte e Valle d’Aosta
Studio Zuccarello-Monacis
Via Magenta n.36, 10128 Torino
info@zuccarellomonacis.it
tel. 011-530139  fax 011-5158287 ]]>
<![CDATA[ Presentazione del libro I Torinesi di Osvaldo Guerrieri - Giovedì 3 novembre ore 18.00 - Sala Torino ]]>
È una storia di grandezze ma anche di bassezze quella raccontata da Osvaldo Guerrieri. Santità, criminalità, densità sublimi del pensiero politico, altezze dell’arte, svenevolezze crepuscolari, rivelazioni ultrasensibili si intrecciano in questo libro cosí come si sono intricate in centocinquant’anni di rimescolamenti. È la narrazione non di uno storico ma di un turista davanti alle vetrine della storia, che al termine della sua passeggiata faziosa, approdando al sovvertimento delle identità, si domanda: esistono ancora i Torinesi?

Intervengono:
  • Piero Fassino - Sindaco di Torino
  • Mario Calabresi - Direttore de “La Stampa”
  • Oddone Camerana – Scrittore

Ingresso libero fino a esaurimento posti
Info: Neri Pozza Editore - www.neripozza.it - telefono 02.86998726 ]]>
<![CDATA[ L’ITALIA E LA SECONDA ECONOMIA DEL MONDO: come relazionarsi OGGI con il mercato CINESE-La logistica a supporto delle Imprese italiane operanti con la Cina - Giovedì 27 ottobre 2011 ]]>
SEGRETERIA ORGANIZZATIVA
EXPLAN Relazioni Esterne
Torino via Somis 8
Patrizia Pallottino
diretto 011 4335705
mobile 338 9613315
ailog-cina@ailog.it
www.ailog.it ]]>
<![CDATA[ Convegno internazionale - MAKE IT IN ITALY - 24 ottobre 2011 (ore 9,30-17,30) ]]>
In occasione dell’evento si terrà la premiazione del concorso Confindustria Awards of Excellence 2011.

Verranno assegnati i  premi  alle aziende associate al Sistema Confindustria che hanno dimostrato di eccellere in diverse categorie di premio.

Per informazioni e adesioni:
make.it.italy@ui.torino.it - Tel. 011 5718349 ]]>
<![CDATA[ LXXX CONGRESSO INTERNAZIONALE SOCIETÀ DANTE ALIGHIERI - 30 settembre - 2 ottobre 2011 ]]>
L’incontro ha luogo presso il Centro Congressi dell’Unione Industriale di Torino sito in via Vela 17 ed è incentrato sul tema “Unità d’Italia e unità linguistica tra passato e contemporaneità. Quale lingua nel 2061?”. Intervengono innumerevoli personalità di spicco del panorama culturale italiano. Esse si confrontano sulle tematiche dell’unificazione della lingua all’indomani del 1861, del ruolo svolto da letteratura, scuola, forze armate, scienza, tecnologia, impresa, comunicazione, nonché sull’insegnamento dell’italiano all’estero. I partecipanti al Congresso sono anche accompagnati alla scoperta della città e del territorio grazie ad un ricco programma di eventi sociali, disposti presso le Officine Grandi Riparazioni, il Museo Nazionale dell’Automobile, Palazzo Chiablese, e di gite turistiche, culturali ed enogastronomiche tra Residenze Sabaude, Langhe e Monferrato.

Il 29 settembre si apre la mostra “L’italiano in viaggio dall’Unità a oggi”, visitabile gratuitamente dal 30 settembre al 29 ottobre 2011 presso la sede di via Piave 21 dell’Archivio di Stato di Torino.

Essa desidera offrire al pubblico un’insolita visione della lingua italiana, presentata attraverso un percorso documentario che spazia dalla vita pubblica a quella privata, dalla formazione all’intrattenimento, offrendo al contempo una lettura diacronica dell’evoluzione della lingua. Ciò onde consentire di approfondire la conoscenza dell’italiano inteso non solo come veicolo di comunicazione, ma anche quale simbolo identitario. Nell’ambito della mostra sono organizzati incontri aperti a tutti con esperti di storia della lingua e di linguistica italiana.

In occasione della mostra, viene esposto e presentato per la prima volta al pubblico il manoscritto originale contenente la relazione di A. Manzoni “Dell’unità della lingua e dei mezzi di diffonderla”, scritta nel 1868 su richiesta del ministro E. Broglio per suggerire “i provvedimenti e i modi coi quali si possa aiutare e rendere più universale in tutti gli ordini di popolo la notizia della buona lingua e della buona pronunzia”.

Altro evento che nasce con il Congresso è la mostra “Il Paesaggio della Divina Commedia”. Si tratta di una collezione di sessanta fotografie in grande formato che riportano l’immagine dei principali luoghi-paesaggi citati da Dante nel suo poema. Dal 30 settembre a Palazzo Chiablese.

Infine, il 1 ottobre, dalle ore 15 alle ore 22, presso le Officine Grandi Riparazioni è in programma la proiezione integrale e continuativa aperta al pubblico di “In viaggio con Dante”, un percorso cinematografico alla scoperta dell’Italia, cui fanno da cornice sonora i versi della Divina Commedia, opera d’arte simbolo dell’Italia.

Il Congresso e le iniziative ad esso legate si inseriscono nell’ambito del calendario delle attività di Esperienza Italia, organizzate per il centocinquantenario dell’Unità di Italia. Esse offrono ai Torinesi momenti di approfondimento culturale e di svago. Sono anche l’occasione per far conoscere la città ai delegati della Dante provenienti dall’Italia e dall’estero. Sono oltre 70 i Comitati iscritti e circa 30 i Paesi rappresentati. Non c’è dubbio che l’evento è destinato a promuovere Torino, il Piemonte e l’Italia in tutto il mondo.


Per richiedere informazioni:
Segreteria Convegno Dante Alighieri:
Tel. : 011 5096587
Email: info@xeopr.it

]]>
<![CDATA[ MARTEDI' A TORINO: il racconto di Quirico. Il giornalista all'Unione Industriale. - 6 settembre 2011 ore 18:00 ]]> Mario Calabresi guiderà il dibattito
Domenico Quirico racconterà la sua avventura e parlerà del futuro del Paese nordafricano martedì prossimo, 6 settembre, in un dibattito pubblico a ingresso libero a Torino. A guidare il dibattito sarà il direttore de «La Stampa», Mario Calabresi. L’appuntamento è alle 18 al Centro Congressi dell’Unione Industriale di Torino (via Vincenzo Vela, 17). ]]>
<![CDATA[ Presentazione del libro “Il family office - Investire e difendere i propri risparmi” - 30 marzo 2011 ore 18.00 ]]> Vincenzo Ilotte
Vice Presidente
Unione Industriale di Torino

Dario Tosetti
Presidente
TosettiValue S.I.M. Spa

Giuseppe Berta
Direttore di EntER
Centro di ricerca su imprenditorialità e imprenditori
Università Bocconi

TAVOLA Rotonda
“Il family office: tutela del patrimonio e governance familiare”

Bernardo Bertoldi
Professore aggregato- Università degli Studi di Torino

Enrico Boglione
Presidente -  Aon Spa

Gianluca Ferrero
Commercialista

Giuseppe Lavazza
Consigliere d’amministrazione – Luigi Lavazza Spa

Carlo Pavesio
Studio legale Pavesio e Associati

Dario Tosetti
Presidente - TosettiValue S.I.M. Spa
Modera  Alessandro Plateroti
Vice Direttore - Il Sole 24 Ore


Tosetti Value è un Multi-Family Office con 14 anni di storia guidata dalla professionalità dei Partner la cui attività di consulenza si avvale del proprio ufficio studi e da un team composto da 25 risorse.
A dicembre 2010, la società cura gli interessi di 28 famiglie, 4 aziende e 5 istituzioni per un patrimonio mobiliare superiore ai 3 miliardi di Euro. 

RSVP entro il 28 marzo 2011:
Beverly Bertolino
Tel. 011 812 06 43
beverly.bertolino@tosettivalue.it


Centro Congressi Unione Industriale
Sala Piemonte
Via Vincenzo Vela, 17 –Torino ]]>
<![CDATA[ LE CHIAVI DELLA FIDUCIA - 25 marzo 2011 ore 14.15 - 17.45 ]]> PERCHE’
La fiducia è sempre stata considerato un elemento intangibile ed aleatorio, qualcosa da costruire in
maniera certosina e maggiormente pertinente alle relazione private piuttosto che professionali.

In realtà proprio la storia recente ci ha dimostrato che la fiducia (presente o assente) ha un peso specifico notevole nel conto economico delle società.

Un contesto aziendale, infatti, privo di fiducia paga dei costi di gestione rilevanti e che hanno un forte
impatto sul raggiungimento dei profitti: assenteismo, tempi e risorse sprecate, progetti bloccati,
burocrazia….

Riconsiderare il tema può essere un modo per aumentare la profittabilità della nostra organizzazione.

COSA
Un incontro che aiuta le persone a comprendere il potere esponenziale dei comportamenti individuali e relazionali.

Un momento di riflessione e sperimentazione pratica di come e quanto possiamo impattare sui risultati di business attraverso il nostro modo di porci quotidiano.

COME
Un incontro di mezza giornata che si sviluppa attraverso riflessioni ed esercizi individuali e di team.

I partecipanti sperimenteranno come obiettivi irraggiungibili (o raggiungibili in tempi lunghi e con
costi elevati) singolarmente possano essere raggiunti in maniera molto più efficace operando in un
ambiente fortemente basato su credibilità ed affidabilità.

RISULTATI

  • Sviluppo di credibilità individuale ed affidabilità reciproca
  • Implementazione di comportamenti che aumentino in maniera esponenziale la velocità di azione
  • Capacità di tenere i costi davvero sotto controllo
  • Miglioramento consistente delle performance individuale e dei risultati di business

Centro Congressi Unione Industriale - Sala Torino
Via Fanti, 17 – TORINO ]]>
<![CDATA[ Incontro - dibattito con il regista Pupi Avati sul film “Una sconfinata giovinezza” - 25 gennaio 2011 ore 16.00 ]]> Conversazione con:
Prof. Dott. Francesco Monaco – Neurologo
Prof. Dott. Carmine Macchione – Geriatra
Dott. Marco Gilardone – Foniatra

Modera:
Dott. Marco Neirotti – Giornalista de “La Stampa”


Iscrizioni presso:
Segreteria Alzheimer Piemonte
Via Bellezia 12/G  - Torino
Tel. 011.5184444 – 011.5092102
Fax. 011.5189121
e-mail: alzheimerpiemonte@aruba.it

]]>